Pasta fresca di semola  ...

Da sempre  la pasta fresca fatta in casa crea un'atmosfera di calore famigliare, di complicità e anche di gioco se abbiamo dei bambini intorno. I ricordi ritornano alla mente quando mia mamma ci insegnava a tirare la pasta col mattarello e come creare velocemente tagliatelle perfette . 
In questa preparazione voglio  darti la possibilità di fare una pasta fresca senza uova, molto più leggera in calorie ma altrettanto buona, adatta a tante preparazioni fatte appunto con amore ...

Dosi per 2 persone

  • 200 g di semola di grano duro (oppure farina ‘0’, oppure un mix delle due)

  • Acqua circa 120 ml (60 ml ogni 100 g di farina)

  • la punta di un cucchiaino di sale

  • 1/2 cucchiaino di curcuma (opzionale e sostituibile con zafferano o altre spezie a piacere serve solo per colorare)

 

Preparazione

  1. Versa la farina, il sale e la curcuma a fontana sul tavolo o una spianatoia di legno o in una ciotola bella capiente. Fai un buco al centro e aggiungi l’acqua poca alla volta, mescolando con una forchetta. Comincia a impastare con la forchetta e poi con le mani. Forma un panetto morbido. E sul piano infarinato impastalo fino a quando non sarà del tutto liscio ed elastico.

  2. Copri l’impasto e lascialo riposare per circa 15-30 minuti.

  3. Riprendilo e con il mattarello tira la pasta ad uno spessore di 3/4 mm per fare dei ravioli o tortelli da riempire come meglio preferisci. Per preparare delle trofie o strozzapreti tira la pasta spessa poco di più, max 1 cm. Con un coltello taglia delle strisce di pasta (2 cm max) che rotolerai singolarmente tra le mani e taglierai, non più lunghe di 5 cm.

  4. Prepara il tuo sugo preferito e  cuoci la pasta fresca in acqua bollente e salata, finché non viene a galla. 

  5. Salta in padella con un po’ di sugo.

Varianti impasti con verdure

 

Puoi impastare con tutti i tipi di verdura a foglia verde, quella più sfruttata è lo Spinacio ma vi sono tantissime varianti ad esso come la Rucola, il Tarassaco, l'Ortica, il Cavolo Nero etc oppure con altre verdure come la Carota, la Rapa Rossa ma per queste il procedimento è di due tipi:

  • con il loro estratto (il loro liquido) al posto dell'acqua, 

  • con le Carote o la Rapa Rossa, precedentemente lessate e poi frullate, circa 120 g. ogni 200 g. di farina totale.

Tornando agli impasti verdi è sufficiente impastare la farina con la verdura scelta, preventivamente cotta al vapore e frullata o sminuzzata bene al coltello a seconda del risultato finale che vuoi ottenere. Ricorda che più è umida e meno acqua devi usare per l'impasto. Infine ricorda di lasciarla sul tagliere a "seccare" per qualche ora, coperta da un telo di cotone pulitissimo, cospargendola di semolino affinché non si attacchi nel caso di tagliatelle o simili.

Ti è piaciuto il mio sito?

   Condividilo sul tuo profilo social, grazie! 

Se hai domande, lasciami un messaggio, mi farà piacere poterti aiutare. 

Gli articoli che vedi in banner contengono link di affiliazione e "Cucinare con Amore" ottiene una percentuale dai ricavi ottenuti sulle vendite dei prodotti linkati: in ogni caso, se clicchi sui prodotti e alla fine li acquisti non ci sarà alcun ricarico sul prezzo.